Dadi di tenuta

Dadi di tenuta

Con il nome di dadi di tenuta MAX MOTHES ha sviluppato un dado che previene in modo affidabile la fuoriuscita di liquidi e gas ed è dotato di bloccaggio anti perdita che ne garantisce la perfetta tenuta a lungo termine. Il dado si è rivelato molto valido in un ampio spettro di applicazioni, soprattutto nella costruzione di riduttori, motori e pompe. La cerchia degli utenti comprende le case automobilistiche e i loro subfornitori, nonché l'ingegneria meccanica e impiantistica.

Un problema noto da sempre: la tenuta degli accoppiamenti filettati è un processo molto impegnativo. Una volta erano indispensabili la canapa e il nastro sigillante. Oggi ci sono sigillanti liquidi o microincapsulati, che richiedono però lunghi tempi di applicazione. Queste carenze, con i dadi di tenuta, appartengono al passato.

Ciò è reso possibile dall'abbinamento del corpo del dado e di un anello di tenuta resistente a oli e solventi. Nel serrare il dado l'anello di tenuta si pressa ad alta pressione in un'apposita scanalatura sul corpo del dado metallico e contemporaneamente contro la parete del foro passante. Un vantaggio particolare: anche dopo diversi allentamenti e serraggi, l'accoppiamento mantiene la tenuta.

I dadi di tenuta sono disponibili da M6 a M20. Sono disponibili diverse superfici. La stabilità termica va da meno 40 a circa 110 gradi , il carico di pressione supera i 640 bar

Indietro al sommario